Dell | Intel Competence Centre a prova di Proof of Concept per l’Università di Pisa

MasterSBDIl Dell | Intel Competence Center per Cloud e High-Performance Computing (HPC) presso l’Università di Pisa si è arricchito di un’infrastruttura Big Data Hadoop firmata Cloudera.

Inaugurato nel 2013, il centro vanta alcune delle tecnologie più avanzate del mercato, ed è stato creato per rispondere alla crescente esigenza di infrastrutture all’avanguardia che consentano ai ricercatori universitari di condividere e perfezionare il proprio lavoro e ai visitatori di approfondire la conoscenza sulle tecnologie più moderne ed efficienti.

Oggi il centro si trasforma nel primo Dell | Intel University Center con l’obiettivo di generare opportunità su soluzioni Big Data superando uno dei limiti principali all’adozione di questa tipologia di soluzione, ovvero la mancata disponibilità di infrastrutture Proof-of-Concept (PoC) per effettuare test puntuali e dimostrarne i vantaggi offerti.

Per questo motivo, la nuova infrastruttura dedicata ai PoC e alle attività teorico-pratiche degli studenti è costituita da un cluster di 8-nodi basato su infrastruttura Dell e Intel, assieme a software Cloudera.
Il tutto per fornire, attraverso il nuovo Competence Center, un maggiore contributo alle attività accademiche progettando e sviluppando congiuntamente algoritmi e modelli per la ricerca, utili ad avvicinare il mondo accademico a quello produttivo.
Ne è consapevole, tra gli altri, Paolo Ferragina, prorettore per la Ricerca applicata e l’innovazione dell’Ateneo pisano, secondo cui: “La capacità di analizzare grandi quantità di dati e trovare una sintesi che supporti decisioni più consapevoli sarà un aspetto chiave delle conoscenze del futuro”.

Intanto, a fine gennaio, nella nuova infrastruttura è già stato avviato un Master, organizzato dal Dipartimento di Informatica dell’Università di Pisa, in collaborazione con il CNR, volto alla formazione di Data Scientist. Si tratta di una figura professionale sempre più richiesta nel panorama globale, che unisce le competenze dell’informatico e dello statistico.
A fine 2015, una volta terminato il corso, gli studenti verranno invitati a effettuare uno stage presso l’Università o altre realtà industriali, con l’obiettivo di favorirne l’ingresso in azienda.

Poter essere di aiuto alle aziende del territorio in un ambito che possa consentire loro di prendere decisioni migliori, efficaci e vitali per il business è per noi molto importante”, aggiunge Filippo Ligresti, Amministratore Delegato di Dell SpA. “Poterlo fare assieme a grandi Partner tecnologici e di ricerca come Intel e l’Università di Pisa è un qualcosa di eccezionale, che assume un significato ancora più importante se pensiamo al modello unico che con questo University Center stiamo realizzando e all’impatto che avrà nell’occupazione giovanile”.

Siamo convinti che la crescita passi anche attraverso la concreta collaborazione con istituzioni accademiche come l’Università di Pisa, al fine non solo di supportare l’attività di sperimentazione grazie alle tecnologie più avanzate disponibili sul mercato, ma anche di sviluppare le competenze degli studenti e permettere loro di cogliere nuove opportunità nel mondo del lavoro”, commenta Carmine Stragapede, Direttore Generale di Intel Italia. “Fin dal suo avvio, il Centro di Competenza è stato al servizio della ricerca scientifica, e con l’annuncio odierno aggiungiamo un importante tassello a questo processo”.

La case study completa relativa all’Università di Pisa è disponibile qui.
Il video relativo è disponibile qui.

Pubblica i tuoi commenti