Intel abbraccia “l’Internet delle cose” rendendo disponibili piattaforme comuni e scalabili

Sitemi intelligenti –

Il nuovo Intelligent Systems Framework comprende un insieme di soluzioni interoperabili progettate per consentire connettività, “gestibilità” e sicurezza attraverso tutti i dispositivi, in modo omogeneo e scalabile

Intel
Corporation
prevede che oltre 15 miliardi di dispositivi saranno connessi a
Internet entro il 2015, un terzo dei quali saranno sistemi
intelligenti
. Questa rete di sistemi intelligenti costituisce ciò che viene
comunemente denominato “Internet delle cose” (Internet of Things o
IoT), e la crescita esplosiva prevista per questa categoria presenta una
straordinaria opportunità unitamente a una serie di nuove sfide It.

Per semplificare e accelerare lo sviluppo dell’Internet delle
cose, Intel ha annunciato Intel Intelligent
Systems Framework
. Questo framework comprende un insieme di soluzioni
interoperabili progettate per consentire connettività, “gestibilità” e
sicurezza attraverso tutti i dispositivi, in modo omogeneo e scalabile.

Un
nuovo approccio allo sviluppo

Oggi il processo di sviluppo di
dispositivi connessi comporta l’impiego di componenti proprietari di una grande
varietà di produttori. Spesso mancano le caratteristiche di sicurezza e
gestibilità necessarie per proteggere e gestire la rete di dispositivi che si
collegano l’uno con l’altro e con il cloud, generando massicce quantità di dati.
Questo approccio allo sviluppo può rivelarsi oneroso in termini di tempo e
costi per gli sviluppatori dei sistemi, che devono dedicare risorse per
progettare e validare una varietà di requisiti hardware e software.

Intel
Intelligent Systems Framework stabilisce un insieme di soluzioni per ridurre i
tempi di sviluppo legati all’integrazione di hardware e software nei sistemi
intelligenti. Il framework intende risolvere inoltre la frammentazione del
mercato odierno, creando una piattaforma standardizzata e aperta per
l’ecosistema attivo nella creazione di soluzioni.

Sfruttare
il valore dei “Big Data”

Il
passo successivo è sbloccare l’accesso ai dati presenti nei sistemi
intelligenti, a cui ci si riferisce spesso con l’espressione “big
data”, cioè grandi quantitativi di dati. Questo è particolarmente
rilevante negli ambienti legacy, come gli impianti di produzione, in cui
vengono raccolti grandi volumi di dati che però non vengono necessariamente
analizzati.

Una
volta esaminati, i grandi quantitativi di dati possono aiutare le aziende ad
incrementare l’efficienza, migliorare la produttività e creare servizi in grado
di generare fatturato, offrendo ai clienti nuove ed entusiasmanti esperienze.
Ad esempio, in uno scenario di un punto vendita connesso, i dati meteorologici
potrebbero indicare precipitazioni in arrivo e modificare i contenuti della
rete di cartellonistica digitale del retailer con variazioni di prezzo per gli
articoli legati al cattivo tempo, come gli ombrelli. Nell’ambito del trasporto,
questa tipologia di dati potrebbero venire condivisi tra diversi veicoli e il
cloud, consentendo ai guidatori di ricevere aggiornamenti sul traffico in tempo
reale, informazioni sulla sicurezza e sulla manutenzione dei mezzi e altri
servizi basati su localizzazione geografica.

Intel
Intelligent Systems Framework contribuirà a trasformare queste esperienze in
realtà, definendo soluzioni comuni e scalabili per accelerare l’adozione di
dispositivi connessi e garantendo al contempo che siano sicuri e gestibili. Inoltre,
il framework consentirà agli sviluppatori di sistemi di impiegare le risorse di
progettazione per convertire i massicci volumi di dati in informazioni
utilizzabili.

Intel Intelligent Systems Framework
Intel Intelligent Systems Framework comprende molteplici
componenti di base validati di Intel e dell’ecosistema, che includono
connettività, “gestibilità” e sicurezza nonché software e competenze settoriali
di McAfee e Wind River. I processori Intel supportati dal framework
comprendono i processori
Intel Xeon
, i processori
Intel Core 
di seconda e terza generazione con
tecnologia Intel vPro  e i processori
Intel Atom
.

Intel
sta inoltre collaborando con produttori di sistemi, Isv e integratori di
sistemi e sta sviluppando servizi cloud-dispositivi basati sul framework.
Questo ecosistema collaborerà a stretto contatto con Open Data Center Alliance
per assicurare la piena integrazione di questi dispositivi con i data center e
il cloud.

Soluzioni
basate su Intel Intelligent Systems Framework di Advantech, Dell, Kontron e
Portwell sono già disponibili, e ulteriori prodotti di Arrow, Avnet, Axeda,
Digi International e WebHouse saranno resi disponibili nel corso dei
prossimi mesi.

Pubblica i tuoi commenti