Storage: Dell potenzia gli array di fascia media

Big data –

I nuovi Sc4000 Series incorporano tecnologia enterprise. Ampliato anche il portfolio Software-Defined Storage.

I nuovi array Dell Storage SC4000 Series testimoniano il continuo impegno di Dell per integrare lo storage di classe enterprise nelle soluzioni di fascia media altamente performanti e dal prezzo competitivo.

Nel supporto ai clienti in cerca di array storage altamente perfomanti e dal costo competitivo per ambienti di dimensioni limitate, gli array Dell Storage SC4000 Series faranno il proprio debutto con la SAN 2U a 24 drive Dell Storage SC4020 di classe enterprise.

Questi array sfruttano la tecnologia Dell Compellent ed EqualLogic, integrando il software array Dell Storage Center 6.5 e lo stack iSCSI di EqualLogic. La nuova serie supporta la connettività Fibre Channel e iSCSI ed è studiata per offrire le stesse funzionalità avanzate delle SAN più grandi in una soluzione che per prezzo e dimensioni è perfetta per le implementazioni di fascia media.

Il Dell Storage SC4020, che può scalare fino a oltre 400 terabyte di capacità raw, supporta una vasta gamma di workload per aziende di ogni settore e dimensione in cerca di un entry point SAN altamente performante di media grandezza o di una soluzione di storage per filiali e uffici remoti.

Per esempio, può ospitare fino a 10.000 mailbox di utenti Microsoft Exchange 2013 in un’unica SAN 2U con 24 hard disk drive o può raggiungere fino a 120.000 IOPS (input-output operations per second) con meno di un millisecondo di latenza per workload OLTP o misti.

I nuovi array saranno dotati della stessa funzionalità di data placement intelligente del Dell Compellent SC8000 che sposta i dati tra dischi rotanti tradizionali, flash drive ottimizzati per la scrittura (SLC) e quelli ottimizzati per la lettura (MLC) al fine di massimizzare i costi complessivi di storage. I clienti possono ottenere prestazioni all-flash al costo della tecnologia di dischi da 15K con tiering in tempo reale tra tipologie di drive flash, riducendo così i costi dello storage e beneficiando delle prestazioni all-flash per supportare applicazioni come i workload dei database OLTP, per le quali in precedenza lo storage all-flash aveva dei costi proibitivi.

Dell Storage SC4020 è anche un supporto per gli array Dell Compellent SC8000, consentendo ai clienti di connettere e gestire tutti gli array con un’unica interfaccia centralizzata, semplificando le operazioni e riducene i costi totali di proprietà.

Dell ha anche annunciato il supporto crescente per un gruppo eterogeneo di soluzioni software-defined storage, espandendo il proprio ecosistema di partner con un nuovo rapporto per il go to market con Nutanix.

In virtù di questo accordo, Dell offre ai clienti le appliance convergenti per il web della serie Dell XC (Dell XC Series of Web-scale Converged Appliance), che integrano computing, storage e networking in un’unica offerta tramite il software Nutanix.

Le nuove appliance offrono vantaggi ai clienti in cerca di un approccio IT integrato, che garantisca implementazione, gestione e scalabilità semplificate a seconda delle esigenze.
Con un focus sull’offerta di funzionalità data center end-to-end, Dell offre ai clienti molteplici opzioni SDS, insieme ai propri partner, nelle quali l’hardware, i servizi e il supporto Dell sono parti integranti delle soluzioni.

L’approccio aperto e completo di Dell all’SDS include integrazione con le piattaforme open source e con i principali hypervisor al fine di fornire una gamma di soluzioni SDS dedicate al cliente per indirizzare varie esigenze di business.

Dell Storage SC4000 Series sarà disponibile a partire dal terzo trimestre 2014.
Dell XC Series of Web-scale Converged Appliances saranno disponibili nel quarto trimestre 2014.

Pubblica i tuoi commenti