Windows Server 2012: pronti a migrare?

CloudOS_WindowsServer_ForumMigrare la propria impresa verso un nuovo sistema operativo non è mai cosa da poco. Ne sanno qualcosa le risorse It chiamate, entro il prossimo 14 luglio, a fronteggiare il cessato supporto di Microsoft per Windows Server 2003.
In azienda, a farsi trovare pronti per la migrazione dovranno essere applicazioni, componenti hardware e sistemi software, pena il mancato aggiornamento e la perdita di compliance e sicurezza per i propri server, siano essi fisici o virtuali.

Convinta che sia questo il momento giusto per agire, Dell propone (anche con un documento in lingua inglese WS2003 Migration Service customer brochure) il proprio personale approccio alla server migration attraverso Dell Transformation Manager, un unico, comprovato tool per rendere sicura e rapida la modernizzazione del sistema operativo in azienda.

Si parte da una trasformazione pianificata che ha come obiettivo rendere più veloce ed efficiente la migrazione di ogni singola applicazione e ambiente di lavoro. Per ognuna dovrà essere mappato e determinato l’ambiente di sviluppo, sia esso fisico, virtuale, basato su cloud pubblico o privato, così pure testati eventuali problemi di compatibilità attraverso Dell ChangeBase.
A pesare sulla scelta, in questo caso, dovranno essere le capacità di supporto e di rilascio, senza dimenticare chi, come Dell, è in grado di mettere a disposizione dei clienti una struttura di Educaton Services globale su temi di stretta attualità, quali Windows Server 2012, Hyper-V 2012 e System Center 2012.

Obiettivo: determinare il giusto approccio, priorizzare le applicazioni e convertire i pacchetti software esistenti a Windows Server 2012, piuttosto che al cloud in mancanza di compatibilità da parte di alcune applicazioni, dopo averne analizzato l’impatto prima e dopo l’avvenuta migrazione.

Il risultato? Quello promesso da Dell parla di riduzione costi, diminuzione del downtime e alleggerimento del carico che pesa sugli staff It in azienda.

Pubblica i tuoi commenti